Nuova missione in Birmania

Comunicati, News, Press — By on 9 settembre 2009 07:42

Arco, 9 settembre 2009

UOMO LIBERO: NUOVA MISSIONE IN BIRMANIA

«È partita domenica scorsa la nuova missione de l’Uomo Libero in Birmania. L’obiettivo dei nostri volontari è duplice: verificare le condizioni del villaggio di Kow Hla Mee, fondato da l’Uomo Libero a cavallo tra il 2008 e 2009, e porre le basi per la seconda fase del progetto Terra e Identità: la costruzione di ulteriori 30 abitazioni, di una scuola e di una clinica, grazie anche al contributo della Regione Trentino Alto Adige». Queste le parole di Walter Pilo, presidente dell’associazione l’Uomo Libero (www.luomolibero.it) che da anni opera con missioni di solidarietà nel Paese vessato dalla giunta militare. «Il progetto Terra e Identità» spiega il presidente Walter Pilo «serve a sostenere la popolazione dei Karen, una minoranza etnica che rivendica la propria autonomia, oggetto da parte dei militari di Rangoon di una repressione feroce, che nel giro di sessant’anni ha provocato migliaia di vittime. I Karen vivono in condizioni di estrema povertà, come fuggiaschi» continua Pilo «Nonostante la tragica situazione dell’annullamento delle libertà sia di recente tornata alla ribalta con il processo nei confronti del Premio Nobel Aung San Suu Kyi, gli stupri, le violenze, gli omicidi e i rastrellamenti da parte della soldataglia birmana continuano. Nei giorni scorsi i nostri volontari hanno avuto in prima persona la sventura di assistere una giovane madre ferita da soldati birmani mentre allattava il figlio di due mesi e che ora lotta tra la vita e la morte.

Chi volesse sostenere l’Uomo Libero può collegarsi al sito dell’associazione (www.luomolibero.it) e acquistare uno dei prodotti i cui ricavati vengono interamente devoluti al progetto “Terra e identità” in favore dei Karen: t‐shirt, prodotti di artigianato e i libri ‘Karen’ e ‘Non solo Don Camillo’.

Tags:

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment