Luce per una generazione perduta

in evidenza, Kosovo, News — By on 18 dicembre 2010 00:52

Il giorno 26, santo Stefano, una nostra missione parte per le enclavi serbe in Kosovo di Osojane e Kosavska Kamenica per portare solidarietà a quelle genti che, ancor oggi, vivono nella stretta indigenza e nella paura. In quei luoghi organizzeremo l’installazione di due potenti generatori elettrici: uno per la scuola di Osojane e uno per l’ospedale di Kosavska Kamenica. In quelle due realtà nevralgiche delle enclavi, il fabbisogno di luce è più che importante, fondamentale. Bambini, anziani e ammalati, le parti più fragili della società, necessitano dell’energia mancante come dell’acqua da bere, non solo per ragioni igienico-sanitarie e per tutta la sacrosanta utilità della luce, ma anche per ovviare – in qualche modo – alle tante difficoltà d’ordine psicologico generatesi con la persistente mancanza della luce.  I volontari dell’Uomo Libero hanno così deciso per un Capodanno veramente alternativo e all’insegna della vera fratellanza tra i popoli europei. Sul nostro sito il diario di viaggio della missione.

Tags: ,

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment